Tag

,

wolf

Questa frase della scrittrice britannica Virginia Wolf mi piace moltissimo. Credo realmente che sintetizzi bene il rapporto con una lingua straniera.

Attraverso questa riflessione possiamo dedurre che è una sfida impossibile imparare una lingua al cento per cento se non la vivi da vicino. Secondo me, la lingua è il modo di esprimere  pensieri e sentimenti astratti in parole. La velocità, la scorrevolezza e la padronanza del linguaggio colloquiale sono parti essenziali dell’umorismo. Non riesco a capire come si possa fare una battuta che faccia veramente ridere se non ci sono questi ingredienti.

Insomma, mi pare che si possa imparare una lingua attraverso lo studio dal punto di vista grammaticale, ma si debba fare una vera immersione per conoscere delle espressioni popolari e capire il senso dell’umorismo di una lingua e dei suoi parlanti.

Annunci