Tag

,

 

Definirei il concetto di “viaggiatore” come un professionista dei viaggi. Il viaggiatore è colto. Si vede perchè legge tutto quello che riguarda la sua destinazione, non ne ha abbastanza delle raccomandazioni basiche lette sulle guide turistiche, anzi legge dei libri che non hanno letto ancora quelli che hanno scritto le guide per i turisti. Il viaggiatore conosce bene lo scenario che si troverà prima di andarci: ha letto dei romanzi e ha visto tutti i film ambientati nelle città dove viaggerà; città, ovviamente, scelte con cautela.

Rispetto a questo aspetto dobbiamo concentrarci nel riflettere sul fatto che il viaggiatore stabilisce l’itinerario con una precisione millimetrica basata su diversi aspetti:

  • L’itinerario dovrebbe essere ottimo, dato che deve dargli una conoscenza molto accurata della zona che ha disegnato sulla sua cartina. Deve ritornare nel suo paese essendo  un esperto, infatti ogni minuto sprecato è una maledizione per il vero viaggiatore.

 

  • Va a visitare i monumenti, non solo quelli famosi, ma anche quelli che hanno qualcosa di speciale. Perciò non dimentica di visitare le meraviglie della natura e ne trova sempre una di più originale per fare la foto perfetta. Non ne fa 5000 per metterle su Facebook, fa la foto e vince un concorso di fotografia.

 

  • Ad esempio, se un viaggiatore andasse nei Paesi Baschi parteciperebbe a un incontro di aizkol jokoa*. Il viaggiatore è un appassionato di scoprire le cose del posto, perciò deve mettersi a tagliare legna come se fosse basco.

 

  • Il viaggiatore assaggia sempre i piatti più tipici ma non in qualsiasi posto: il viaggiatore  conosce sempre qualcuno che è del luogo e lo invita a pranzo a casa sua perchè il viaggiatore e amichevole, sempre, in qualsiasi posto vada.

 

Insomma, essere al cento per cento viaggiatore è molto esigente e non è adatto a tutti. Invece, a volte uno vuole essere anche un po’ turista, un po’ viaggiatore… Alla fine, l’importante è godersi il viaggio e avere cose da raccontare al ritorno.

 

*Sport rurale basco consistente nel taglio di tronchi di alberi.

 

 

Annunci