Tag

,

Sono tantissimi i giovani italiani, ma anche stranieri, che non sanno cosa fare dopo la scuola. Fino a 17 o 18 anni tutto è preparato e organizzato dalla società e non si deve pensare a niente, ma dopo il diploma è necessario considerare cosa fare nella con la propria vita.

In Spagna, la via più scelta da quelli che proseguono gli studi è quella di iscriversi all’università, per frequentare la triennale o conseguire la laurea o forse arrivare fino al dottorato. Io sono del parere che non abbandonare gli studi universitari sia buono per il CV. Ciò nonostante, essere laureato a volte diventa un obbligo per qualcuno che cerca un lavoro. A Barcellona, ci sono tantissimi colloqui di lavoro dove si chiede di essere laureato per fare la commessa…

A mio avviso, quando qualcuno finisce la scuola, dovrebbe fermarsi  un attimo e riflettere su dove vuole arrivare nel futuro. Penso che fare l’università sia una buona esperienza  e una fase indispensabile per diventare adulti, ma che anche sia meglio puntare anche su altre formazioni complementari più dinamiche e creative che ci diano più possibilità nel mercato di lavoro.

Annunci