Tag

,

 

Sinceramente, non mi piacciono le serie in TV con poche eccezioni, come è il caso di “Il Commissario Montalbano”.

Questa serie si basa sull’opera dello scrittore siciliano Andrea Camilleri che ha scritto una collana con il personaggio del nostro commissario.

Camilleri sicuramente è il più famoso scrittore di gialli noti in Spagna e il suo personaggio “Montalbano” si chiama così in omaggio allo scrittore catalano Vázquez Montalban che ha iniziato a scrivere “i romanzi gialli mediterranei”.

Tanto i libri quanto il telefilm hanno avuto un gran successo per le loro storie di denuncia e per la personalità del suo protagonista, poco ortodosso, sempre onesto e perspicace.  Montalbano è un gran amante della vita e della buona cucina.  È facile identificarsi con le sue inquietudini (non solo vuole risolvere i suoi casi, ma capire il perché delle cose) e la sua maniera di vedere la vita, un po’ esistenzialista.  Montalbano è anche un uomo  molto legato alla vita.

L’attore Luca Zingaretti interpreta un personaggio completamente credibile fino al punto che quando leggiamo Camilleri, il viso che vediamo di Montalbano è quello di Luca Zingaretti.

Ed un altro aspetto positivo delle serie è l’ambiente, la  Sicilia, con paesaggi ed immagini che ti trasportano nella bella isola.

Annunci