Tag

,

 

Se state pensando di andare in vacanza a Barcellona, non lasciate passare l’opportunità di visitare il Parco Güell, il bosco urbano disegnato da Antonio Gaudí e uno dei luoghi più caratteristici della capitale della Catalogna.

Non essendo troppo lontano dal centro della città, ci potete arrivare comodamente prendendo la metro o l’autobus. Si può raggiungerlo anche a piedi, camminando 20 minuti dal pittoresco quartiere di Gracia.

Il parco, situato su una cima rocciosa e con una superficie di 17 ettari, fu inaugurato come parco pubblico nell’anno 1926. Originariamente concepito come un quartiere giardino per le classi benestanti, il progetto non attirò l’interesse dei barcellonesi che in quel momento preferivano vivere in zone più vicine al centro come l’Eixample. Dato il fallimento commerciale, la famiglia Güell decise di dare il parco al Comune nel 1922.

Il parco ha due parti principali: il parco e la zona monumentale. Il parco, esteso su una collina, offre viste panoramiche fantastiche della città e il mare Mediterraneo. In questa zona si trova la Casa Museo di Gaudí dove l’architetto visse tra il 1906 e il 1926, l’anno della sua morte. Intanto, la zona monumentale che si trova ai piedi della collina ospita alcuni degli edifici più emblematici progettati da Antonio Gaudí. Quasi tutte le attrazioni più frequentate  del Parco si trovano all’interno di questa zona. Per accedere alla zona monumentale è necessario pagare un biglietto d’ingresso.

Insomma, il Parco Güell è uno dei luoghi da vedere se visitate Barcellona.

 

Annunci